Israele vieta le pubblicità con le modelle anoressiche

Lo Stato di Israele ha emanato una legge importante contro per combattare i disturbi alimentari: ha vietato l’utilizzo di modelle sottopeso in qualsiasi pubblicità. Il governo israelita ha determinato un peso minimo per le testimonial dei vari bran che vogliono pubblicizzarsi in Israele. Ogni professionista della passerella dovrà avere un INDICE DI MASSA CORPOREA (BMI) non inferiore ai 18,5 punti per essere ritenuta idonea al lavoro di modella o testimonial.

Inoltre, lo stato di Israele ha anche deciso di imporre alle agenzie pubblicitarie di rendere pubblico se le immagini proposte siano state manipolate o meno con software di image editing come Photoshop.

Basta dunque faccie scavate e corpi scheletrici, almeno in Israele!

Autore dell'articolo: Daniela

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *